ufficio stampa di rekord

Esperia risponde alle richieste dei nuovi consumatori PDF Imprimir Correo electrónico
There are no translations available.

finestra - progetto Esperia di RekordI clienti chiedono serramenti con prestazioni elevate e sono attenti all’etichetta energetica. Esperia piace al consumatore perché dona benessere abitativo, fa risparmiare e contribuisce a rispettare l’ambiente naturale. Al di là di ogni normativa o legge.

Desiderio di maggior benessere, costi di riscaldamento e condizionamento, incentivi fiscali sono le forze che spingono i consumatori a chiedere e acquistare serramenti ad alte prestazioni. La diffusione dell’etichetta energetica, che fa bella figura su ogni elettrodomestico, e il successo di iniziative come CasaClima hanno contribuito a creare una cultura che favorisce la richiesta e la vendita di serramenti che assicurano elevato isolamento termico, riduzione dei rumori e maggiore comfort.

 

Si può affermare che i clienti sono più avanti del legislatore e chiedono finestre efficienti che continuano ad essere belle, risparmiose, “verdi” ed economiche. Questo non significa che il loro prezzo debba essere basso perché, pur di risparmiare, come clienti, siamo disposti a spendere molto. Basti considerare, inoltre, che l’84% dei consumatori sono disposti a pagare un premium price per un’offerta “verde”. È quanto emerge da una ricerca condotta da Arthur D. Little sull’universo dei green consumer. I consumatori dimostrano una forte consapevolezza sull’importanza della sostenibilità ambientale, manifestando comportamenti che scindono dall’obbligatorietà normativa.

 

Prestazioni delle finestre Esperia

La finestre del progetto Esperia rispettano anche i valori più restrittivi di trasmittanza termica, imposti dalle normative sull’efficienza energetica in edilizia, offrendo un ottimo isolamento termico e contribuendo a diminuire le emissioni di CO2 nell’atmosfera. ESPERIA 69/78 infatti assicura un valore Uw pari a 1,28 W/m2K, mentre ESPERIA 92 può raggiungere una trasmittanza Uw di 0,77 W/m2K, adatta per gli standard Passiv Haus e CasaClima Oro.

All’isolamento termico si accompagna naturalmente un adeguato abbattimento acustico. ESPERIA 92 ed ESPERIA 69/78 se provviste, rispettivamente, di triplo e doppio vetro basso-emissivo stratificato, spessore 44 mm (per Esperia 92) e 36 mm (per Esperia 69/78), permettono di ridurre l’inquinamento acustico dell’80% circa rispetto a una finestra dotata di vetro semplice, raggiungendo quindi valori di isolamento acustico di altissimo livello.

Non meno importante è la protezione dagli agenti atmosferici. Le finestre Esperia hanno superato brillantemente le prove a cui sono state sottoposte dal CERT di Treviso Tecnologia in merito a:

  • Permeabilità all’aria (Uni En 1026 del 2001 e Uni En 12207 del 2000): CLASSE 4;
  • Tenuta all’acqua (Uni En 1027 del 2001 e Uni En 12208 del 2000): Classe E1050;
  • Resistenza al carico di vento (Uni En 12211 del 2001 e Uni En 12210 del 2000): Classe C5.

Ricordiamo che per il raggiungimento delle prestazioni complessive dell’infisso, giocano un ruolo fondamentale le singole componenti (vetrocamere, guarnizioni, ecc.) e la qualità dei materiali accessori (ferramenta, silicone, ecc.), oltre naturalmente a una posa eseguita a regola d’arte.